Olio essenziale di lavanda: proprietà e benefici

L'olio essenziale di lavanda è uno degli oli essenziali più popolari e versatili utilizzati in aromaterapia
Distillato dalla pianta Lavandula angustifolia, l'olio di lavanda favorisce il rilassamento ed è ampiamente utilizzato per trattare ansia, infezioni fungine, allergie, depressione, insonnia, eczema, nausea e crampi mestruali.
L'olio essenziale di lavanda è un olio multiuso con proprietà antinfiammatorie, antimicotiche, antidepressive, antisettiche, antibatteriche e antimicrobiche, nonché effetti antispasmodici, analgesici, disintossicanti, ipotensivi e sedativi. 
L'olio essenziale di lavanda e le sue proprietà sono state ampiamente studiate.

Ansia

Una serie di studi dimostrano che l'olio essenziale di lavanda può offrire alcuni benefici nel trattamento di stati dell'ansia.
Uno studio pubblicato su Physiology & Behaviour nel 2005 si è concentrato su 200 persone in attesa di cure dentistiche e ha scoperto che respirare il profumo di lavanda riduce l'ansia e migliora l'umore.
Inoltre, uno studio pilota pubblicato su Complementary Therapies in Clinical Practice nel 2012, indica che l'aromaterapia a base di olio essenziale di lavanda. può aiutare a lenire l'ansia nelle donne dopo un parto a rischio. 
In un esperimento che ha coinvolto 28 donne che avevano partorito nei 18 mesi precedenti, i ricercatori hanno scoperto che quattro settimane di sessioni di aromaterapia, della durata di 15 minuti due volte alla settimana, hanno aiutato ad alleviare la depressione, oltre ad abbassare i livelli di ansia.
Ci sono anche alcune prove che l'ingestione di olio di lavanda può aiutare ad alleviare l'ansia. In un rapporto pubblicato su Phytomedicine nel 2012, ad esempio, gli scienziati hanno analizzato 15 studi clinici pubblicati in precedenza e hanno concluso che gli integratori alimentari contenenti olio di lavanda possono avere alcuni effetti terapeutici sui pazienti che soffrono di ansia e / o stress. 

Insonnia

Diversi studi hanno dimostrato che l'olio essenziale di lavanda può aiutare a favorire il sonno e combattere l'insonnia.
Uno studio del 2015 pubblicato sul Journal of Complementary and Alternative Medicine ha rilevato che una combinazione di tecniche di igiene del sonno e terapia con oli essenziali di lavanda ha aiutato gli studenti universitari a dormire meglio della sola igiene del sonno. 
Lo studio di 79 studenti con problemi di sonno ha anche scoperto che l'inalazione di lavanda prima di coricarsi migliora l'energia e la vitalità durante il giorno.
Uno studio del 2018 pubblicato su Holistic Nursing Practice conferma l'effetto della lavanda sul sonno. In questo studio su 30 residenti di una casa di cura, si è scoperto che l'aromaterapia alla lavanda migliora la qualità e la durata del sonno nei soggetti anziani.

Possibili effetti collaterali

L'olio essenziale di lavanda può causare irritazione della pelle o una reazione allergica in alcuni individui. Se si verificano nausea, vomito o mal di testa dopo aver usato la lavanda, interrompere immediatamente l'uso.
Poiché il consumo di olio essenziale di lavanda può avere effetti tossici, questo rimedio non deve essere ingerito se non sotto la supervisione di uno aromaterapeuta e di un medico.

Dosaggio e preparazione 

Secondo i principi dell'aromaterapia, respirare il profumo dell'olio essenziale di lavanda o applicare l'olio essenziale di lavanda sulla pelle innesca la trasmissione di  messaggi al sistema limbico, una regione del cervello nota per influenzare il sistema nervoso e aiutare a regolare le emozioni.
Un approccio molto diffuso prevede la combinazione di olio di lavanda con un olio vettore (come jojoba o mandorle dolci). Una volta miscelato con un olio vettore, l'olio essenziale di lavanda può essere massaggiato sulla pelle o aggiunto al bagno.
Puoi anche cospargere qualche goccia di olio essenziale di lavanda su un panno o fazzoletto e inalarne l'aroma, oppure aggiungere l'olio a un diffusore per aromaterapia o vaporizzatore.

Come scegliere l'olio essenziale

Quando acquisti olio essenziale di lavanda puro, controlla che nell'etichetta sia indicato il suo nome latino, Lavandula angustifolia. Non devono essere elencati altri oli o ingredienti. Se leggi in etichetta un altro olio, come l'olio di cocco, l'olio di jojoba o l'olio di mandorle dolci, significa che la lavanda è diluita e non deve essere utilizzata in un diffusore. 
Gli oli essenziali devono essere confezionati in una bottiglia di colore ambra scuro o cobalto e conservati al riparo dai raggi solari.

L'olio essenziale di lavanda può trattare le allergie?

Molti sostenitori degli oli essenziali consigliano di utilizzare una combinazione di olio di lavanda, limone e menta piperita per alleviare i sintomi di allergia e affermano che la lavanda è un antistaminico naturale. Uno studio del 1999 pubblicato dalla J Pharmaceuticals ha scoperto che l'olio di lavanda inibisce le reazioni allergiche di tipo immediato nei topi e nei ratti.

L'olio essenziale di lavanda è una cura per la calvizie?

Alcuni studi nel corso degli anni hanno suggerito che l'olio di lavanda può invertire la caduta dei capelli. Uno studio del 2016 sui topi ha dimostrato che un olio essenziale di lavanda diluito applicato localmente ha portato ad una crescita sensibile dei capelli. 
Uno studio precedente (1998) ha esaminato le persone con alopecia areata, dimostrando un miglioramento nella crescita dei capelli, attraverso una combinazione topica di lavanda, timo, rosmarino e legno di cedro.

 

Ti piacerebbe creare delle meravigliose candele a casa tua?
Acquista il nostro ebook "Creare e vendere candele handmade"

AGGIUNGI AL CARRELLO

Crediamo che un mondo profumato sia un mondo migliore.

Sinfonie Botaniche