Che profumo ha il fiore d'arancio e cosa lo distingue dal Neroli?

ll fiore d'arancio è un ingrediente complesso, quasi una fragranza.
Ha un profumo complesso e può essere interpretato all'interno di un'ampia tavolozza di note. A volte, si basa sulla sua nota inebriante, floreale-animale, allo stesso tempo diffonde un profumo fresco, infantile e saponoso.
Sai che il fiore d'arancio e il neroli provengono dallo stesso fiore? 
Proprio così, un diverso processo di estrazione si traduce in diversi tipi di estratti, entrambi utilizzati per infondere differenti note all'interno di un profumo.

I diversi estratti prodotti dall'arancio amaro

L'Orange Bigarade, o albero di arancio amaro, produce diversi tipi di estratti utilizzati in profumeria.

  • dal frutto: l'essenza di arancia amara

  • dalle foglie: l'essenza petitgrain bigarade

  • dai fiori diversi estratti: l'assoluta di fiori d'arancio, l'acqua di fiori d'arancio o l'essenza di neroli

Nonostante provengano dallo stesso fiore, l'olio di neroli e l'assoluta di fiori d'arancio sono differenti tra loro.
I profumieri usano ogni estratto per scopi diversi. 
Il neroli ha un profumo più puro e innocente, con sfaccettature agrumate e leggere. 
L'assoluta di fiori d'arancio è più simile ad suo fratello più caldo, molto più mielata, più inebriante e un po' più sporca.

Di conseguenza, il neroli si abbina bene ad altre note agrumate, verdi ed erbacee, mentre l'assoluta di fiori d'arancio si fonde bene con altre inebrianti note floreali e orientali, dove riesce a infondere un profumo fresco, saponoso e pulito.

 

 

AGGIUNGI AL CARRELLO

Crediamo che un mondo profumato sia un mondo migliore.

Sinfonie Botaniche